Michelangelo Maggini

Nasce a Pisa nel 1973.

Ho frequentato il liceo artistico.
Però l’impulso creativo che mi è venuto non lo lego alla scuola.
Ho fatto tanta arteterapia.
Alle Botteghe d’Arte ho appena cominciato il mio percorso, ed è una cosa che mi interessa, nel senso che mi coinvolge.
L’arte è nata in me all’improvviso…
Dopo i trent’anni ho cominciato a disegnare vestiti di moda.
Poi ho frequentato un atelier di arteterapia. Questo mi ha aperto un mondo, ho cominciato a lavorare anche a casa con la tecnica del collage. O della ceramica.
Sono più di 10 anni che lavoro in questo modo.
La fatica non è molta, invece le soddisfazioni sono tante. Mentre lavoro mi sento bene.
Il mio stile pittorico è partito dalla Pop Art, poi sono passato all’Arte concettuale, infine ho trovato un modo personale che ho chiamato “Sensiart”: guardando una mia opera produco sensazioni non spiegabili a parole.
Poi è arrivata l’astrazione, l’uso di pochissimi colori (spesso bianco e nero).
Mi piacciono i miei lavori.


Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap
Card image cap